Corpo e spazi all’aperto: educazione ambientale e alimentare

Destinatari 

Alunni delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie del circolo didattico 6 rimini.

Durata 

Di norma il progetto si svolge durante l’intero arco dell’anno scolastico. Le specifiche azioni in cui esso si articola potranno avere durate inferiori all’anno scolastico e per esse si rinvia alle specifiche schede allegate.

Descrizione e modalità

Il contesto didattico educativo entro cui abbiamo deciso da anni di operare è il benessere, partendo dalla convinzione, che acquisire corretti stili di vita e sane abitudini alimentari fin dalla prima infanzia, permetta di assumere atteggiamenti virtuosi e rispettosi nei confronti dell’ambiente che ci circonda.

Il primo approccio con l’insegnamento deve essere per il bambino l’inizio del suo percorso in simbiosi con l’ambiente.

Già dalla scuola dell’infanzia è introdotta l’attenzione verso il tema del comportamento eticamente orientato per favorire la crescita di una mentalità ecologica.

Le nostre scuole da tempo sono promotrici di un progetto pluridisciplinare di educazione ambientale attraverso l’utilizzo degli spazi esterni come luoghi d’apprendimento privilegiati:

  • Uscite sul territorio: musei naturalistici /fattorie didattiche ecc.
  • Laboratori in esterno (orti didattici /aule all’aperto)
  • Interventi di esperti e di agenzie educative del territorio

Esperienze di “scuola nel bosco”, avvicinamento al mondo animale.

Finalità

Uno dei più importanti compiti della società e della scuola è quello di comunicare ai bambini, attraverso i nostri atteggiamenti, i valori, le conoscenze, le competenze necessarie e le azioni per garantire cooperazione, senso di appartenenza ed empatia con il proprio territorio.

Inserimento del progetto all’interno del contesto in cui opera la scuola così come descritto nel R.A.V. (Rapporto di autovalutazione)

Il progetto si inserisce all’interno del contesto in cui opera la scuola facendo riferimento in modo particolare alle peculiarità del territorio, utilizzando interventi e stimoli didattici da parte di enti locali e agenzie educative.

Antea: https://www.anthearimini.it/anthea-futura/rimini-scuola-sostenibile/

SGR: progetti per le scuole – acquisti solidali a km0

Hera: progetti per le scuole – rifiuti – borracce

Guardie ecologiche http://www.gevrimini.it/drupal/

Guardie eco zoofile https://www.guardie-ecozoofile.it/

Centro recupero selvatici rimini https://www.facebook.com/anpana.rimini/

Fondazione cetacea https://www.facebook.com/fondazionecetacea/

Slow food cultura, storia e consapevolezza del cibo e culture https://www.slowfoodriminisanmarino.info/    https://www.fondazioneslowfood.com,

Ceas Pennabilli https://www.facebook.com/museonaturalisticopennabilli/

Legambiente Valmarecchia https://www.facebook.com/legambientevalmarecchia/

Tali agenzie del territorio offrono interventi gratuiti

Proposte del territorio a contributo

Casa Macanno millepiedi: percorsi dell’orto https://www.ilmillepiedi.it/area-comunita-educative-ed-inclusione-sociale/area-verde-casa-macanno/

Asd Aps ippogrifo: outdoor education (pedagogia rurale, pedagogia del bosco), relazione animali cavalli, asini, cane, api (zooantropologia applicata alla didattica) formazione insegnanti outdoor education – agricoltura sociale- www.ippogrifo.org

Slow food: formazione insegnanti per gli orti, cultura, storia e consapevolezza del cibo e culture https://www.slowfoodriminisanmarino.info/    https://www.fondazioneslowfood.com

Casa del nomade http://chiocciolalacasadelnomade.it/

Tutte le scuole del nostro Circolo sono dotate di spazi esterni strutturati e non, idonei per la realizzazione dei progetti.

Possibili effetti positivi del progetto in riferimento agli esiti degli alunni, così come descritti nel R.A.V.

Il primo cambiamento che si intende mettere in atto è pensare ad un percorso pedagogico ed educativo esperienziale rivolto allo sviluppo di una mente propensa all’ecologia. le motivazioni che spingono ad assumere comportamenti ecologicamente corretti sono lo stimolare il potenziale psichico affinché fiorisca una reale e profonda consapevolezza ecologica.

Il progetto può contribuire maggiormente nelle:

  • Competenze sociali e civiche: rispetto di regole condivise, rispetto per la propria vita, quella altrui e dell’ambiente; atteggiamenti e comportamenti di non spreco dei beni personali e delle risorse ambientali;
  • Strategie per imparare ad apprendere: capacità di schematizzare e sintetizzare dei concetti acquisiti nei laboratori pratici, ricerca autonoma di informazioni attraverso la curiosità come spinta motivazionale e il problem solving come metodologia di risoluzione dei possibili problemi;

Abilità adeguate allo sviluppo dello spirito di iniziativa e imprenditorialità: progettazione, senso di responsabilità, collaborazione, empatia con l’ambiente.

Pratiche educative e didattiche, come descritte nel R.A.V., all’interno delle quali il progetto si inserisce

Il progetto si inserisce nelle seguenti “pratiche educative e didattiche” e “pratiche gestionali e organizzative”:

  • Esplorazione e mappatura degli spazi esterni
  • Adozione, progettazione ed utilizzo di spazi esterni
  • Promozione di educazione alimentare attraverso esperienze diverse
  • Esecuzione di attività (espressive, manipolative, linguistiche, scientifiche e logico matematiche) all’aperto
  • Condivisione emotiva ed esperienziale degli spazi esterni
  • Coinvolgimento delle famiglie, associazioni ed enti
  • Inclusione e potenziamento di situazioni di possibili disagi
  • Collaborazione tra insegnanti di team e di diversi ordini di scuola
  • Pratiche gestionali e organizzative
    • Missione e visione della scuola
    • Organizzazione delle risorse umane
    • Valorizzazione delle competenze
    • Collaborazione tra insegnanti

Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Eventuali connessioni del progetto all’interno del P.d.M (Piano di Miglioramento)

In base alle priorità espresse nel P.d.M il progetto tende a favorire le competenze sociali e civiche attraverso l’attuazione di esperienze concrete, laboratori di gruppo e di aiuto reciproco con metodologie e didattiche attive.

Azioni con le quali è stato implementato il progetto nell’anno scolastico 2019-2020

 

CORPO E SPAZI ALL’APERTO COME LUOGHI DI APPRENDIMENTO PRIVILEGIATI: SOSTENIBILITÀ ED EDUCAZIONE AMBIENTALE ED ALIMENTARE.

Azione Plessi Classi/sezioni Esperto
1 A scuola dalla natura e dal mondo animale  

Gabbianella

 

Tutte Maria G. Squadrani (Ippogrifo)
2 Crescere nel verde Casti 2AC, 2BC, 2CC, 4AC, 4BC, 4CC Patrizia Brandi
Villaggio I Maggio 3AV, 3BV, 5CV, 5DV
3 Coltiviamo un orto per salvare la terra Rodari Tutte le classi Simone Pieraccini
4 Operazione Borraccia Villaggio Tutte le classi
5 La scuola nel verde Gaiofana Tutte le classi Ippogrifo
6 Rimini Scuola Sostenibile Gabbianella

Rodari

Tutte